A lezione di comunicazione con Enrico Bertolino

Nei giorni 26 e 27 maggio la Scuola Galileiana dell’Università di Padova ha avuto l'opportunità di ospitare un docente d’eccezione: Enrico Bertolino, il poliedrico comico che ha conquistato il pubblico italiano con il suo stile umoristico intelligente e la sua abilità di comunicazione impeccabile, ha infatti tenuto in queste date un corso di Public Speaking destinato a studentesse e studenti della Scuola Galileiana.

La Scuola Galileiana ha individuato da tempo nella comunicazione uno dei settori non disciplinari da sviluppare nei suoi studenti di eccellenza. Ormai la comunicazione pubblica della scienza è una componente importante della ricerca scientifica; ma non sempre scienziati e studiosi, per quanto ferrati nel loro settore, sono capaci di trasmettere all’esterno senso e risultati della ricerca. L’esperienza vissuta durante la pandemia, quando gli scienziati sono stati paracadutati di colpo sui palcoscenici dei media, non sempre, però, con risultati comunicativi positivi, è emblematica.

Presentato da Michele Cortelazzo, che da direttore della Scuola Galileiana aveva avviato queste iniziative, Bertolino ha spinto la trentina di studenti che hanno partecipato al corso a mettersi in gioco, in un corso che, accanto a una parte teorica (presentata da Bertolino con la verve comica che gli è propria), è consistita soprattutto in una serie di esercizi creativi.

Bertolino ha illustrato tecniche e fornito agli studenti preziosi consigli derivati dalla sua lunga esperienza personale, mostrando come utilizzare l'umorismo per coinvolgere l'uditorio e come strutturare un discorso convincente, sviluppando abilità che possono essere applicate in molti ambiti professionali.

Il metodo di Bertolino, infatti, si fonda su alcune abilità di base: quella di catturare l’attenzione dell’uditorio e poi di mantenere vivo il suo interesse e quella di vivacizzare e spettacolarizzare la presentazione di qualsiasi tema di discussione. Sono le abilità che il docente ha cercato di sviluppare nei corsisti ma che ha anche utilizzato in prima persona per rendere efficace il suo intervento formativo.

Il corso ha riscosso il successo dei partecipanti. Gianmarco Lattaruolo, studente della Classe di Scienze Naturali, ha raccontato: “In due mezze giornate Enrico ci è riuscito a trasmettere una grande professionalità, avviandoci ad una materia che per me era oscura, ma anche una grande empatia, bilanciando nozioni tecniche con dozzine di aneddoti di una vita vissuta. Quando ciò che si ha da dire deve arrivare, quando il messaggio è importante e la voce lo deve trasmettere, le parole non bastano. Per parlare in pubblico serve di più, e questo Enrico ce l'ha fatto vedere: dallo sguardo alla postura, dal tono di voce al gesticolare di noi Italiani (a differenza dei tedeschi che <<si farebbero mozzare le braccia pur di non muoverle>>), e molto altro. Ma soprattutto, ciò che mi ha colpito è l'interesse e la disponibilità di un uomo buono, che rimane umile nel riconoscere i suoi sbagli e che per questo ha molto da insegnare.”.

 “Ringrazio il Prof. Cortelazzo per aver ideato ed organizzato questa bellissime iniziativa, che speriamo di ripetere in futuro” ha commentato il direttore della Scuola Galileiana, Gianguido Dall’Agata “la formazione anche tramite l’incontro con personalità esterne all’accademia è nel DNA della Scuola Galileiana, e opportunità come il corso di Bertolino contribuiscono in modo significativo alla crescita professionale ed umana dei nostri allievi”.


Foto Gallery